Preparazioni galeniche: la figura del farmacista preparatore

10/12/2021
by Amministrazione Farmania

Il termine galenico deriva dal nome di Claudio Galeno, medico dell'antica Grecia che a cavallo tra il II ed il III secolo d.C. adoperò numerose erbe medicinali o loro estratti come farmaci. A Galeno viene ricondotta la pratica di comporre i rimedi medicamentosi miscelando varie sostanze a concentrazioni opportune, verosimilmente adattandole al singolo malato. Il termine preparazioni galeniche vive ancora oggi per indicare quelle forme medicamentose mediante cui possono essere somministrati i principi attivi.

Si tratta di preparazioni che si possono allestire presso i laboratori delle farmacie attraverso le moderne tecniche che garantiscono qualità, sicurezza ed efficacia del preparato finito, personalizzando e migliorando il rapporto con il medico ed il paziente. L’accresciuta considerazione delle tante potenzialità del laboratorio galenico è un fenomeno importante e in tal senso il farmacista assume un ruolo di rilievo. 

Oggi le preparazioni galeniche si distinguono in preparazioni magistrali, preparazioni officinali e preparazioni erboristiche:

  • Le preparazioni galeniche magistrali sono quelle che necessitano della prescrizione di una ricetta da parte del medico
  • Le preparazioni galeniche officinali sono quelle che non necessitano di ricetta medica e vengono preparate dal medico farmacista
  • Le preparazioni galeniche erboristiche sono quelle che il farmacista allestisce con sostanze e preparati vegetali 

Comments

No posts found

Write a review