Rimedi omeopatici per bambini: una soluzione sicura ed efficace

15/01/2021
by Farmania Amministrazione

Le domande che attanagliano i genitori nella cura dei propri bambini sono davvero tante. Diversi sono i dubbi che possono venire quando il bambino presenta problemi di salute. In molti casi per rasserenarsi basta chiedere consiglio al pediatra che, per diversi disturbi, opta per rimedi omeopatici. I medicinali omeopatici sono, infatti, privi di effetti collaterali e visto che vanno estremamente diluiti, sono anche privi di tossicità. Inoltre, si possono assumere insieme ai medicinali classici perché non interferiscono. I rimedi omeopatici, quindi, possono essere somministrati ai bambini, ma anche ai lattanti in tutta sicurezza. Sembra, poi, che questi ultimi rispondano molto meglio a queste cure rispetto agli adulti, probabilmente per via del sistema immunitario più reattivo. L'omeopatia può essere applicata per diverse patologie, anche quelle che colpiscono frequentemente i più piccoli. Ecco quali sono i disturbi più comuni nei bambini che possono essere trattati con l'omeopatia.

Curare ansia, stress e insonnia nei bambini con l'omeopatia
Ipersensibilità emotiva, capricci, iperattività, stress e difficoltà ad addormentarsi sono disturbi molto comuni nei bambini, ma anche negli adolescenti. Sempre più frequentemente l'omeopatia viene scelta per trattare sia i disturbi dell'apprendimento che quelli legati al comportamento. Sono diversi i vantaggi dell'utilizzare questo tipo di terapia, tra cui quello di non andare a modificare la personalità del paziente e non avere nessun effetto collaterale. I medicinali omeopatici vanno sciolti in bocca direttamente sotto la lingua. Per i neonati o i bambini al di sotto dei due anni è preferibile scioglierli in poca acqua minerale a temperatura ambiente. Per bambini e adolescenti con sintomi di iperattività si dimostra essere utile il Kalium bromatum 15 CH. I più piccoli spesso hanno a che fare con stati d'ansia di entità lieve o moderata. In questo caso, potrebbe essere efficace il Datif PC. Infine, per i bambini che hanno difficoltà ad addormentarsi è consigliata la Passiflora.

Malanni stagionali nei bambini: i rimedi omeopatici
Con l'arrivo della stagione fredda i bambini possono ammalarsi facilmente. Basta un colpo di freddo e tac, ecco che il bambino comincia ad avvertire fastidi alla gola e sintomi da raffreddamento. I rimedi omeopatici per questi tipi di disturbo sono diversi e cambiano in base alle esigenze specifiche del bambino. In caso di gola arrossata e dolorante risulta essere particolarmente efficace la Belladonna da somministrare 3 o 4 volte al giorno. Quando si manifestano i primi sintomi della febbre come sudorazione, battito cardiaco accelerato, brividi di freddo e spossatezza, viene generalmente consigliata la Bryonia da somministrare sempre 3 o 4 volte al giorno. Passata la febbre è possibile che il bambino si senta ancora stanco, indebolito, in tal caso risulta efficace il Gelsemium Sempervirens. Tuttavia, se la gola è parecchio arrossata e il dolore è particolarmente forte, è fondamentale consultare il pediatra perché potrebbe trattarsi di infezione da streptococco.

Addio alle coliche gassose con l'omeopatia
Le coliche gassose sono un disturbo molto comune nei neonati, soprattutto nelle prime settimane di vita. Il piccolo piange in maniera disperata per via del dolore, è irrequieto, irritabile e agitato. Un vero e proprio incubo per i genitori che non sanno come aiutarlo a stare meglio. In caso di coliche, la prima cosa da fare è sicuramente quella di rivolgersi al proprio pediatra che valuterà la natura del disturbo che, molto probabilmente, è dovuto all'ingestione di aria durante la suzione. Alcuni rimedi omeopatici possono aiutare a risolvere il problema, ma è importante non affidarsi mai al fai da te. Tra questi i più utilizzati sono quelli a base di camomilla e probiotici. La camomilla è, infatti, nota per le sue proprietà antispastiche e lenitive. I probiotici, invece, sono in grado di fortificare il sistema immunitario. Anche la malva e la melissa sono indicate per questo tipo di disturbo in quanto favoriscono la funzione digestiva.

Comments

No posts found

Write a review